COSA FACCIAMO

L’associazione Shekinah Wend-Ziirii collabora, attivamente e principalmente, con la chiesa cristiana “Shekinah Wend-Ziiri” delle Assemblee di Dio del Burkina Faso, guidata dal pastore François Xavier Compaoré. Noi fondatori, oltre a ciò, abbiamo preso a cuore di sostenere alcune realtà già presenti sul territorio. Dio sta benedicendo il Burkina Faso e molte nazioni sono sensibilizzate dallo Spirito Santo a operare in questa terra a favore di un popolo bisognoso di tutto, ma aperto e ricettivo al messaggio del vangelo. Noi abbiamo risposto al grido d’aiuto di questa parte del Corpo di Cristo e ringraziamo il nostro Signore di averci resi partecipi di questo Suo grandioso progetto.

COME NASCE L’associazione

I PROGETTI CHE SOSTIENE L’ASSOCIAZIONE SHEKINAH WEND-ZIIRI

Qualche anno fa il pastore François Xavier Compaoré ha iniziato un nuovo e importante progetto in una zona nuova, circa 20 kilometri a sud-est di Ouagadougou, nei pressi di Kouba, un piccolo villaggio di casette di fango. Sul confine di questo villaggio sorgerà il nuovo Centro Cristiano che ci siamo impegnati a realizzare

UNISCITI A NOI!

ALCUNI CENNI STORICI

Fin dal 2004 collaboriamo con la Chiesa Cristiana “Shekinah Wend-Ziiri” delle Assemblee di Dio del Burkina Faso, della quale abbiamo adottato il nome e la visione. La storia della chiesa Shekinah ha inizio nel 2001 quando il pastore François Xavier Compaorè sentì da parte di Dio la chiamata ad iniziare un’opera in un quartiere musulmano nella periferia sud-est della città. Il nostro impegno per il Burkina Faso è iniziato nel 2004 quando lo abbiamo conosciuto. All’epoca era compagno di corso di nostro figlio Simon all’I.B.T.I , una scuola biblica internazionale a indirizzo missionario situata nell’Inghilterra meridionale. A Pasqua la scuola chiudeva per una decina di giorni e tutti gli studenti tornavano in famiglia, ma François, non potendo rimanere lì e nemmeno tornare in Burkina, fu invitato a passare tale periodo da noi. La nostra casa è sempre stata aperta e più volte, come dice la Parola (Ebrei 13:1-2), abbiamo inconsapevolmente ospitato degli angeli. Anche questa volta l’ospitalità ha portato un frutto. Durante il suo soggiorno a casa nostra abbiamo potuto apprezzare il suo ministero e il sacrificio che stava compiendo frequentando quella scuola, infatti per due anni rimaneva lontano dalla moglie Béatrice e dai figli Daniela e Joshua.

Vuoi ricevere le nostre ultime notizie via mail? Iscriviti qua sotto per restare sempre aggiornato